Register

User Registration
or Cancel
---

---
A+ A A-

Libri

Amore e brividi
di Franco Palmieri
Europa Edizioni

Dal Mostro di Dusseldorf, film di Fritz Lang, fino al Jack lo Squartatore, cinema e letteratura si sono profusi nel dirottarci verso le stesse trame da brivido. Ma in questo romanzo di Franco Palmieri il tragico, il grottesco e il comico diventano favola e satira, perché le donne squartate sono le brutte, essendo nel disegno di un misterioso angelo sterminatore, femmine da eliminare per ripristinare la bellezza. Eppure quelle vittime orrendamente aperte dalla “bucosa” allo sterno, scatenano invereconde fantasie da coltivare in segreto. Villici, poliziotti e adamantine signore fremono immaginandosi l’orrore che le attira e le fa rabbrividire. E tutto succede lungo la santa e pia Francigenza, tra Acquapendente e Siena, nella Val d’Orcia. Al di sopra di questo teatro di morbose curiosità e orrore vestito di satira, si aggirano Rossella, e lei è la Bellezza, e Pier Pierri, uno sgorbio fatto intelletto, una saggezza in veste di giudice. Chi è il Killer?, e mottetti farseschi e metafore oscene come possono nascondere un enigmatico “umbertco”?, poliziotti si nasce e uomini si diventa? E la bruttezza è nel mondo o dentro di noi? E come possiamo, noi brutti, proteggere la bellezza, volendo nascostamente concupirla? C’è qualcosa che abbiamo allontanato dal mondo. Perché l’abbiamo perduta, lo sapremo nell’ultima pagina. Sarà evidente che per salvare il mondo la bellezza non basta più.

clicca qui per acquistarlo online

 

 

Superman è nato in Egitto
di Franco Palmieri
Edizioni Bietti

Se Superman fosse nato in Egitto, il racconto dell'Esodo biblico sarebbe stato diverso. Un'impossibile fuga dalla Storia per eludere un destino profetico e tragico. Bruno, l'ebreo di questo racconto, ci prova inventandosi un'altra vita, e la trascrive in un diario che farà recapitare a un suo vecchio compagno di scuola. Bruno è irrintracciabile e chi ha ricevuto il diario lo cerca invano. Sulle sue tracce scopriamo i peggiori anni del Novecento, una dissoluzione da cui possiamo salvarci affondando in un salutare oblio. Entriamo così in un mondo accanto a noi sconosciuto, come se il dramma di pochi non fosse che il nostro. Ma non è questo nuovo romanzo di Franco Palmieri l'ennesimo capitolo della Shoah; è invece un incalzante thriller psicologico contrappuntato dalle cronache che toccano il Dopoguerra e gli Anni di Piombo, eventi che hanno segnato intere generazioni della seconda metà del Novecento, dove il tragico si dissolve in una grottesca comicità e l'amore veste i panni dell'ambiguità, fino al colpo di scena finale dove le parole chiedono al lettore di accettare finanche i segni che la ragione vorrebbe rifiutare, perché non tutto ciò che accade intorno a noi può essere spiegato; ma poi, averlo compreso, può rivelarsi una sconfitta.

clicca qui per acquistarlo online

 

 

Sommossa - La Piazza contro la Democrazia
di Franco Palmieri
Edizioni Bietti

La piazza che scardina un governo nasce dalla democrazia, ma la democrazia che si serve della piazza genera la dittatura A cinquant'anni di distanza dai moti di Reggio Emilia e Genova contro il governo Tambroni, la ricostruzione sociologica, culturale e politica degli accadimenti che portarono all'uccisione di cinque attivisti del PCI durante gli scontri con la polizia.
Ma anche un'avvincente e documentata rappresentazione di una gioventù combattuta tra il miraggio dell'incipiente boom economico e le suggestioni di un populismo ideologico in una città - Reggio Emilia - dove ebbe origine la tragica ventata degli anni di piombo. Il racconto di un'annata - il 1960 - che vide il centenario dell'Unità, le Olimpiadi a Roma, la morte di Fusto Coppi, il raduno nella Sierra maestra del Che Guevara, la Ragazza di Bube il romanzo di Cassola premio Strega, il film di Fellini La Dolce Vita, l'immigrazione al Nord narrata da Viscoti in Rocco e i suoi fratelli. E poi il cinema di Bolognini, Comencini, De Sica (La Ciociara), Lizzani, Maselli, Pietrangeli, Rossellini (Era notte a Roma), film tra i quali serpeggiava senza riguardi un ignorato Totò.

clicca qui per acquistarlo online (sezione: Documenti Bietti Storia)

 

 

 

 

I giocattoli descrivono il mondo e illustrano quello che i libri raccontano.

Elenco dei libri sul museo: 

 

La memoria giocosa
di Franco Palmieri
Edizioni Ares
Filastrocche e giorotondi
di Franco Palmieri
Edizioni Ares
La commedia dei fumetti
di Franco Palmieri
Edizioni Ares
Ridere per vivere
di Franco Palmieri
Edizioni Ares
Giocattoli nella bufera
di Daniele Hoenigsberg
Edizioni Ares
Loana & il professore
di Franco Palmieri
Edizioni Ares
I satiri al caffè
di Franco Palmieri
Edizioni Ares
Dialoghi con Gibì
di Franco Palmieri
Edizioni Ares

 

Secondo Franco Palmieri le cose scritte prima non ci sono più e quelle che scriverà sono ancora nelle intenzioni; pertanto, accontentatevi del presente rappresentato dai libri sopra illustrati.

 

 

  • Il Museo de giocattolo di Roma
Il Museo del Giocattolo di Roma

IL MUSEO DEL GIOCATTOLO IN VIA CORONELLI - La Memoria Giocosa - è un ampio loft al Pigneto arredato in stile casa borghese anteguerra – non una fredda sequela di vetrine – per raccontare con i giocattoli il Modernariato – dalla Rivoluzione industria all'avvento della plastica : la prima locomotiva a vapore, nota come l’Adler – aquila – nella cittadina di Furst in Baviera, nel 1835; la Guerra civile americana, 1861, con la loco a vapore The General ; il dirigibile Hindeburg che si incendia nel New Jersey nel 1937; l'avventura di Charles Lindberg verso Parigi nel 1927 con l’aereo Spirit of St. Louis; il viaggio esplorativo in Madagascar di Andrè Citroen del 1924; la trasvolata atlantica verso il Brasile di Italo Balbo con il trimotore Savoia-Marchetti S-81 del 1930; il Lincoln tunnel sotto l’Hudson del 1930; le architetture dell’iron style: il Ponte di Londra, la ruota del Prater a Vienna, la ferrovia Newiorkese sull’Hell Gate Bridge, la Central Terminal di New York, le stazioni ferrovia...

Read more
next
prev

Dove Siamo

Via Marco Vincenzo Coronelli, 26 00176 Roma

Museo Storico Didattico

Via Marco Vincenzo Coronelli, 26
00176 Roma

Martedì, Venerdì e Sabato:
10,00-12,00 / 15,00-19,00

La Memoria Giocosa è un'associazione culturale didattica di cui è presidente onorario Cesare Cavalleri, editore, direttore dell'Ares, fondata da Franco Palmieri, presidente, Francesco Pierangelini, vicepresidente, Lisa Billig, giornalista, Roberto Pichini, imprenditore, Giovanna Tomasello, docente universitaria, Claudia Valerio, professoressa di letteratura, Lorenzo Antonini, creatore artistico di militaria.

Segreteria organizzativa: Eva Ruth Palmieri-Billig
Museo gratuito aperto al pubblico. E' gradita un'offerta volontaria.

La Memoria giocosa - MUSEO PRIVATO Palmieri - Billig - Hoenisberg | Powered by Ielardi Artwork